Dazi USA sulla Cina, la nuova ondata penalizza AUD e NZD

Stanno continuando a muoversi attorno ai minimi di due anni e mezzo, il dollaro australiano e quello neozelandese. Si fanno sentire sui mercati le forti preoccupazioni riguardo alla tensione commerciale globale innescata dai dazi USA alla Cina, dopo che si era fatto largo un minimo di ottimismo appena qualche giorno fa. I nuovi dazi USA…

Continua a leggere

Sterlina in difficoltà a causa di Brexit e dati macro deboli

Comincia con il piede sbagliato la settimana della sterlina, che estende le perdite nei confronti delle altre valute principali per colpa dei dati macro e dei timori relativi ad una “no deal” Brexit. Dati macro e non incidono sulla sterlina Il report sul settore manifatturiero del Regno Unito infatti ha evidenziato una crescita più debole…

Continua a leggere

Peso messicano in rally dopo le notizie sul NAFTA

La debolezza del dollaro e la prospettiva di un accordo sul NAFTA hanno messo il turbo al peso messicano, che nella giornata di oggi sta procedendo con quasi un punto percentuale di guadagno rispetto alla valute americana. I driver del dollaro – peso messicano Il dollaro ha accusato un po’ di difficoltà dopo le esternazioni…

Continua a leggere

Lira Turca ancora schiacciata dai dubbi sul futuro dell’economia

Si sta delineando un’altra settimana pesante per la la Lira turca. La banca centrale di Ankara ha infatti rivisto le previsioni riguardo alla inflazione in aumento. Secondo la CBRT infatti i prezzi al consumo dovrebbero ulteriormente accelerare entro fine anno e anche il prossimo. Per il 2018 sono state riviste al rialzo di 5 punti,…

Continua a leggere

Sterlina, accelerata sui mercati dopo le dimissioni di Davis

La burrasca politica scoppiata in Gran Bretagna ha messo le ali alla sterlina. Il pound infatti schizza in alto contro i suoi principali avversari nella sessione di lunedì, dopo le dimissioni del segretario alla Brexit David Davis. Un evento che ha alimentato la convinzione che possa esserci un accordo più soft sulla Brexit con l’Unione…

Continua a leggere

Mercati finanziari in tensione per la nuova escalation USA-Cina

L’avvio di settimana sui mercati finanziari è stato condizionato dalle notizie che sono giunte nel weekend riguardo alla guerra commerciale. Le già forti tensioni tra USA e Cina hanno subito un’altra escalation, dopo che il governo americano ha annunciato l’introduzione di ulterioiri tariffe contro la Cina. La guerra USA-Cina e le reazioni dei mercati finanziari…

Continua a leggere

Logistica del food e trasformazione digitale: ecco le tecnologie del cambiamento

Quali sono le tecnologie sulle quali le aziende della filiera del food dovrebbero maggiormente investire, e con quali obiettivi? Nel nostro Paese, il comparto agroalimentare impiega il 21,7% della popolazione attiva: una percentuale importante, che obbliga il settore del food a rimanere competitivo per non soccombere alle imprese straniere. Sicuramente, la cosiddetta digital transformation dell’intero…

Continua a leggere

Economia giapponese in frenata, anche lo Yen perde quota

L’economia giapponese ha subito una contrazione nel primo trimestre del 2018, spingendo al ribasso anche lo Yen. Secondo gli ultimi report infatti, nei primi mesi dell’anno il Pil della terza economia al mondo ha registrato un calo dello 0,6% su base annua, una contrazione molto più severa rispetto alle attese per -0,2%. Su base trimestrale…

Continua a leggere

Calendario economico, fari puntati sulla decisione della BoE

Il calendario economico della seconda settimana di maggio non prevede grandi spunti, ma quei pochi in arrivo sono molto importanti. A maggior ragione se teniamo conto della fase molto delicata che stanno vivendo i mercati. Le attenzioni maggiori dei trader saranno concentrati sul Regno Unito. Infatti dopo che la BCE e la Fed hanno vissuto…

Continua a leggere

Borsa e Rublo, gli investitori rimangono cauti sulla Russia

La ripercussione sui mercati ancora non c’è stata, ma gli investitori rimangono sull’allerta quando si parla della Russia. Finora Borsa e rublo non hanno scontato – o almeno lo hanno fatto in modo blando – le nuove sanzioni Usa e le dinamiche del prezzo del petrolio (asset fortemente correlato alla valuta locale). L’escalation di tensione…

Continua a leggere