Dollaro, la settimana comincia all’insegna del ribasso
Sul finire della scorsa settimana, i dati molto positivi riguardanti il mercato del lavoro avevano messo la ali al dollaro USA. L’inizio di questa settimana invece è stato all’insegna del calo deciso. Il sentimento positivo che ha accompagnato il biglietto verde che ha seguito la pubblicazione della relazione sul lavoro di maggio è svanito, e la valuta americana è caduta …
Cambio euro-dollaro, prospettive ribassiste per il futuro?
Diversi analisti sono convinti che il cambio euro-dollaro possa scendere fino a quota 1,20. E’ davvero possibile? E cosa potrebbe influenzare questa coppia? In molti puntano il dito sull’inflazione, che all’interno dell’area Euro sembra proprio non volerne sapere di rimettersi in marcia. Ed ecco allora che tornano tutti i dubbi relativi alle mosse che farà nei prossimi mesi la BCE. …
Cambio euro dollaro, possibili ulteriori discese fino a 1.19
E’ cominciata una settimana molto interessante per chi ama fare trading sulle valute, il così detto Forex. Ci attendono infattidiversi eventi interessanti sul fronte del calendario macroeconomico e dell’analisi fondamentale, a cominciare dalla zona euro per finire a quella degli Stati Uniti. Eventi che potrebbero incidere in modo forte sulla dinamica del cambio euro dollaro, che sta scendendo verso quota …
Dollaro, ancora una settimana difficile nel Forex
Anche la settimana che sta per passare agli archivi, ci consegna un dollaro in difficoltà nel mercato Forex. Una serie di fattori hanno confermato la debolezza del biglietto verde, che pure aveva cominciato la settimana con uno spunto positivo. Infatti i mercati avevano reagito positivamente alla riapertura del governo dopo il temporaneo shutdown. Le cose però hanno cominciato a prendere …
Dollaro in affanno sui mercati, l’euro spinge verso 1,23
La marcia dell’euro non accenna a fermarsi. La corsa della valuta comunitaria contro il dollaro è ripartita a inizio settimana più impetuosa che mai. Dopo avere varcato la soglia di 1,21 nell’ultimo giorno di contrattazioni della settimana scorsa, portandosi peraltro sui massimi a tre anni, lil rally sta andando avanti. La notizia arrivata dalla Germania sul patto di Governo Cdu …
Dollaro e Yen sull’altalena, si avvicina il test della resistenza
E’ stata una settimana non proprio brillante per dollaro e yen. Alcuni dati macro americani hanno zavorrato il biglietto verde, sul quale pesa anche l’incertezza relativa all’approvazione della riforma fiscale di Trump. Sul versante giapponese invece i dati hanno evidenziato un deterioramento. Secondo il Cabinet Office del Giappone, il superindice è stato rivisto al ribasso (104,6) rispetto ad una lettura …
Euro indebolito dal risultato elettorale italiano
Tornano a farsi sentire i rischi politici nell’Eurozona, e sul valutario si avverte subito qualcosa. E’ chiaro che i mercati sono turbati soprattutto dalle spinte che evidenziano malcontento verso la UE. L’euro infatti è stato investito da una ondata di vendite a seguito del risultato elettorale Italiano. La coalizione di centro-destra ha ottenuto grandi exploit alle elezioni regionali, mentre il …
Cambio euro dollaro, si prevedono altri giorni di intensa volatilità
Continuano ad esserci diverse incertezze riguardo al futuro prossimo del cambio euro dollaro. Nei giorni scorsi Draghi ha sottolineato che non ci sarà il rialzo dei tassi da parte della BCE, prima che non sia cessato il quantitative easing. Anzi, ha anche aggiunto che passerò un po’ di tempo dopo la fine del programma acquisto titoli prima che il costo …
Economia Australiana, la RBA decide di non toccare il costo del denaro
Come era ampiamente nelle previsioni, la banca centrale australiana (Reserve Bank of Australia) ha deciso che lascerà invariato il costo del denaro all’1,5%. Questo malgrado l’economia australiana proceda e l’aussie dollar stia vivendo una fase di rialzo che dura sin dalla metà di maggio. La valuta australiana infatti è giunta quasi a quota 0,80 rispetto al dollaro americano. E ricordiamo …
Dollaro debole, i trader guardano ai dati sul PIL
Non accenna a frenare il rally che sta mettendo in scena il cross euro-dollaro nel mercato valutario. Dopo un periodo di lateralità che è durato circa un anno intero, adesso che la coppia è uscita con forza dal canale tra 1,05-1,15 si preannuncia un lungo periodo di crescita. La rivalutazione della moneta unica europea contro il biglietto verde potrebbe infatti …