Utilizzare le cartucce ricaricabili

Le cartucce

A seconda del tipo di stampante in uso, esistono diversi tipi di cartuccia d’inchiostro. È importante sapere come distinguerli per capire come ciascuna cartuccia funziona.

Una cartuccia d’inchiostro può essere un toner laser, una cartuccia per stampanti a getto d’inchiostro, un nastro per stampanti ad aghi o macchine da scrivere, un nastro termico per fax, una cassetta per calcolatrice o registratore di cassa , un rullo inchiostrato per una stampante o infine una bobina per il calcolo della macchina.

In breve, la cartuccia d’inchiostro può assumere diversi nomi a seconda del dispositivo utilizzato. Tuttavia, in tutti i casi, esistono diversi tipi di cartucce che possono essere di tipi diversi.

Diversi tipi

Distinguiamo tra l’altro cartucce d’inchiostro originali, cartucce compatibili o cartucce rigenerate.



Parlando delle cartucce rigenerate o ricaricabili, queste sono quelle originali di marca come le cartucce ricaricabili HP che grazie a un apposito kit di ricarica vengono nuovamente rimepie di inchiostro e ritornano funzionanti.

Per quanto riguarda le cartucce d’inchiostro originali, queste sono le cartucce prodotte dai produttori stessi delle stampanti e macchinari da ufficio. Si tratta di cartucce fornite con i dispositivi su cui possono essere utilizzate e adattate solo a determinate serie di apparecchiature. A differenza delle cartucce d’inchiostro originali, le cartucce d’inchiostro compatibili sono invece cartucce che possono contenere uno o più insiemi di marche di stampanti. Generalmente sono fabbricate da produttori che non hanno una marca di stampanti nota, il che svolge un ruolo considerevole nella differenza di prezzo. Per proteggersi da questo tipo di cartucce, i produttori di stampanti di marca rimuovono la garanzia sui loro dispositivi se l’utente utilizza tali cartucce.

Cartucce ricaricabili

Di fronte a questo problema, è anche possibile utilizzare cartucce rigenerate o ricaricabili. Queste sono cartucce d’inchiostro ricondizionate da riutilizzare. Sistema semplice ma rigoroso da effettuar con pulizia completa, ricariche di inchiostro e test per monitorare le loro prestazioni.

In qusto modo le cartucce ricaricabili HP ad esempio possono venire riciclate due o tre volte. Tuttavia, è necessario prestare attenzione per evitare di danneggiare gli ugelli della stampante. E infine, le cartucce ricaricabili sono come il loro nome indica, cartucce che una volta vuote sono riempite di inchiostro dall’ utente.

Per ricaricare le cartucce ricaricabili HP, è possibile utilizzare i kit di ricarica, sistemi di serbatoi di inchiostro che ricaricheranno le cartucce.