Carrelli elevatori, utili alleati per la movimentazione merci

Nel movimentare una grande quantità di merci i carrelli elevatori offrono un aiuto importante. Scopriamone alcune caratteristiche.

Gli usi più comuni nella movimentazione merci

Tra le attività più comuni in cui vengono impiegati i muletti possiamo citare lo smistamento di merce, per esempio all’interno di un’azienda che si occupa di stoccaggio, oppure la movimentazione vera e propria di prodotti. Molto spesso questi mezzi vengono utilizzati anche all’interno di cantieri edili per permettere lo spostamento di una grande quantità di detriti.

Per poter guidare il muletto l’operatore deve essere in possesso di una patente apposita in linea con il decreto legislativo del 31/08 2013.

 

Le tipologie di alimentazione in commercio

Così come per ogni acquisto è giusto scegliere il più adeguato in termini di specifiche e tipologia di impiego, anche per la movimentazione merci è giusto orientare la propria scelta verso un mezzo adeguato alle attività.

Tra le prime informazioni di cui tenere traccia ci sono il tipo di alimentazione che permette al carrello elevatore di funzionare. Un’alimentazione elettrica è generalmente più consigliata per un utilizzo in interno, mentre l’alimentazione a carburante è più in linea con un impiego esterno.

 

Alimentazione a batterie e a carburante: cosa cambia?

Oltre a questa breve introduzione, possiamo scendere più nel dettaglio. Per esempio specificando che nel primo caso l’alimentazione è a carico di batterie ricaricabili, negli ultimi anni trovano sempre più impiego quelle al litio che rispetto ai modelli degli anni passati sono una maggiore fonte di energia. Sono generalmente più costosi rispetto a quelli a carburante, ma quest’ultimi hanno il limite di dover essere utilizzati solo all’esterno, come qualsiasi altro motore, per il pericolo dei fumi prodotti.

 

Alcune specifiche aggiuntive

Esistono poi modelli più evoluti in cui la cabina di pilotaggio è protetta da una schermatura in vetro in grado di proteggere il mezzo e l’operatore da eventuali urti. Altri ancora sono specializzati per essere utilizzati all’interno di cantieri o su terreni sconnessi e non regolari. Questi modelli sono dotati di cingoli che ne permettono una movimentazione più fluida e regolare anche se il piano di appoggio non è lineare.

 

Per riassumere

Qualunque sia il campo di attività della vostra azienda, se avete a che fare quotidianamente con la movimentazione di merce il muletto è sicuramente un ottimo investimento da tenere in considerazione. Molti sono le tipologie e i modelli in commercio. Informarsi bene sulle specifiche prima di procedere con l’acquisto può essere utile per fare la giusta scelta.