Sapere se tu o una persona cara  siete affetti da influenza o COVID-19 può essere complicato poiché i sintomi sono simili. Ma ci sono differenze chiave tra i sintomi e la loro insorgenza. In entrambe le malattie, gli anziani di età pari o superiore a 65 anni e le persone con condizioni di salute e / o croniche di base corrono un rischio maggiore di ammalarsi.

 

Sintomi del covid19

Sebbene molti di questi sintomi siano simili a quelli dell’influenza, la differenza principale da notare è la perdita del gusto e / o dell’olfatto. Quando gli individui invecchiano, la perdita sensoriale è comune; pertanto, gli adulti in età avanzata che manifestano uno qualsiasi dei seguenti sintomi o qualsiasi anomalia notata, devono contattare un medico di base e considerare di sottoporsi a test per COVID-19.

I sintomi possono essere notati 2-14 giorni dopo l’esposizione e possono variare da lievi a gravi.

Secondo i Centers for Disease Control (CDC) e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), le persone con i sintomi seguenti potrebbero avere COVID-19.

 

Sintomi dell’influenza stagionale

Il più delle volte l’influenza stagionale, un’infezione respiratoria acuta, è un inizio improvviso di malessere (malessere), febbre, mal di testa e tosse secca. La maggior parte delle persone guarisce entro una settimana senza complicazioni; tuttavia, gli anziani sono a rischio più elevato. Secondo l’OMS i sintomi possono variare da lievi a gravi.

La preoccupazione di questa stagione

Ciò che preoccupa gli operatori sanitari e gli operatori sanitari familiari per questa stagione influenzale è che non ci sono prove che un individuo non possa essere infettato da entrambi i virus contemporaneamente. Poiché entrambi possono essere mortali per gli anziani e per quelli con condizioni di salute sottostanti, la necessità di praticare diligentemente tecniche di lavaggio delle mani adeguate e ridurre qualsiasi esposizione non necessaria è fondamentale.

Il rischio aumenta per gli anziani con condizioni croniche come diabete, asma, BPCO, malattie cardiache, post-trapianto, immunocompromessi con cancro o con uno steroide a lungo termine o altri immunosoppressori.

Per gli adulti anziani con condizioni croniche, la complicanza più grave dell’influenza o COVID-19 è la polmonite, che può diventare mortale se non trattata rapidamente.

Rivolgiti a un operatore sanitario per uno qualsiasi di questi sintomi:

  • Difficoltà a respirare (distress respiratorio di qualsiasi tipo) inclusa difficoltà con qualsiasi quantità di sforzo. Ad esempio, salendo una rampa di scale non puoi riprendere fiato;
  • Dolore o pressione al petto persistenti
  • Febbre ad almeno 37.5 gradi centigradi
  • Grave debolezza o instabilità
  • Tosse secca che produce sangue
  • Segni di disidratazione come non urinare o diminuzione del livello di vigilanza

9 modi per limitare l’esposizione ai virus

Oltre a questi cinque suggerimenti per aiutare gli anziani a prepararsi e ridurre il rischio di malattia, seguire queste linee guida può aiutare a limitare l’esposizione e proteggere da entrambi i virus:

 

  • Indossare una mascherina. Indossare la maschera è di fondamentale importanza negli spazi pubblici, ma indossare una maschera a casa quando i visitatori (chiedi anche loro di indossarne una) si avvicinano contribuirà a ridurre qualsiasi potenziale esposizione.
  • Evita la folla e viaggi inutili. Limita i visitatori e le gite solo alle necessità. Considera la possibilità di ordinare online con consegna in veranda o chiedi l’aiuto di un assistente assistente per fare commissioni e fare la spesa.
  • Lava frequentemente le mani. Lavarsi spesso le mani per almeno venti secondi con acqua e sapone. Per prevenire la diffusione di entrambi i virus, lavarsi le mani dopo essersi soffiati il ​​naso, aver tossito o starnutito; dopo essere stato in pubblico; prima e dopo essersi presi cura di qualcuno che è malato.
  • Pratica il distanziamento sociale. Quando sono necessarie uscite, assicurati di stare a sei piedi l’uno dall’altro indossa una maschera per una protezione extra.
  • Resta a casa se sei malato o non ti senti bene. Il paese ha praticato misure di allontanamento sociale per mesi e l’isolamento sociale e la solitudine potrebbero essere alla base degli anziani. Ora non è il momento di diventare compiacenti. Se tu o un altro membro della famiglia o amico vi sentite male o siete stati consapevolmente esposti a uno dei virus, evitate il contatto con gli altri. Entrambi i virus possono diffondersi fino a due giorni prima della comparsa dei sintomi e, in quasi tutti i casi, rimangono contagiosi per un minimo di sette giorni
  • Porta con te la tua penna o stilo. Quando sono necessarie uscite, porta la tua penna per completare le transazioni.
  • Cammina invece di guidare. Cammina quando possibile per aumentare l’esercizio e limitare il tempo nelle vicinanze dei veicoli e dei mezzi pubblici.
  • Evita i pasti a buffet. Ciò limiterà il potenziale trasferimento di germi dagli utensili condivisi.
  • Fai arieggiare gli ambienti. I virus tendono a rimanere più a lungo nell’aria secca. Uno studio della Yale School of Medicine suggerisce che l’aumento del vapore acqueo nell’aria attraverso gli umidificatori è una potenziale strategia per ridurre i sintomi influenzali e accelerare il recupero.