Come scrivere un testo SEO in grado di posizionarsi su Google

Scrivere un testo ottimizzato SEO non è semplice. Un buon contenuto SEO è quello che risponde meglio all’intento di ricerca di un utente, quello che consente a Google di fornire agli utenti il ​​contenuto che risponde meglio alla loro domanda. Dunque, come si scrive un articolo SEO? Cosa dobbiamo sapere per scrivere un testo corretto a livello SEO?

 

Cose che funzionano nei testi SEO

Non ti preoccupare, non particolarmente nell’ambito tecnico, applicheremo il buon senso per aiutarti a capire senza tanti tecnicismi.

Parole chiave

È vero che generalmente un articolo deve essere ottimizzato per una parola chiave principale, che non per forza deve essere esattamente quella che digitano gli utenti in quando Google è adesso perfettamente in grado di comprendere le query digitate dagli utenti.

Ecco perché è importante sapere che non importa scrivere esattamente «noleggio auto», anziché «noleggiare un’auto» o «auto noleggio». L’importante è ciò che sta dietro, ovvero se l’intenzione dell’utente corrisponde allo scopo del contenuto, ed una qualsiasi di queste opzioni sarà corretta.

Se in linea di principio non hai idea di quali keyword utilizzare, puoi sfruttare strumenti come Übersuggest, Google Keyword Planner o SemRush per individuare nuove idee e volumi di ricerca.

Ottimizzare l’URL

L’URL deve essere completamente ottimizzato per la parola chiave o il tema su cui ruota il contenuto. Elimina le parole che non aggiungono valore, come congiunzioni, preposizioni e altre “stop words”.

Esempio di URL non ottimizzato:  / i-10-migliori-modelli-di-auto-elettriche-del-2020

Esempio di URL non ottimizzato:  / migliori-modelli-auto-elettriche-2020

Il titolo deve essere attraente per gli utenti

Quanti post sono stati scritti sui migliori modelli di auto elettriche? Migliaia! Devi aggiungere qualcosa che lo distingua dagli altri 50.000 uguali, e il titolo deve essere la tua dichiarazione di intenti…deve sapere catturare l’intenzione e invogliare al clic. Tieni presente che il titolo deve contenere da 50 a 70 caratteri per apparire per intero nei risultati di ricerca.

La descrizione è la tua arma segreta

La meta descrizione è il testo mostrato sotto il titolo nei risultati di Google. Non influenza il modo in cui posizioni il contenuto, ma è in grado di influenzare il CTR che ha dunque un effetto indiretto sul posizionamento del tuo sito. Ci sono strumenti per vedere una simulazione di come descrizioni e titoli apparirebbero nei risultati di Google come Seomofo o Snipetoptimizer.

La struttura deve essere coerente

Immagina di leggere un giornale in cui la notizia è posta in alto, nel mezzo della lettura trovi il titolo ed il sottotitolo è alla fine. Se per te non ha senso, non lo ha nemmeno Google. Dunque ricorda che l’H1 va sempre prima dell’H2, l’H3 all’interno dell’H2, e così via. Al di là di H2 o al massimo di H3 non dovresti avere esigenze particoalri per continuare a ordinare le informazioni in ordine gerarchico, quindi non cercare di forzare per raggiungere l’H6, non è necessario.

Questo è tutto! Sembra poco, ma se valorizzi fedelmente questi tecnicismi, ti sarà molto più semplice il posizionamento siti internet.