Calano le nuove richieste di disoccupazione negli USA, che per la prima volta scendono a un nuovo minimo pandemico. Tuttavia il ritmo con cui stanno diminuendo è ancora molto lento (il mercato se ne aspettava di più), e questo rende ancora più complesso il dibattito sul finanziamento degli stimoli, questione in stallo al Congresso.

I numeri della disoccupazione USA

disoccupazione usaSecondo il Dipartimento del lavoro, le richieste iniziali di disoccupazione sono arrivate a 840.000 nella settimana terminata il 3 ottobre. Questa è la cifra più bassa da quando la pandemia di coronavirus è iniziata a marzo. Il mercato aveva previsto una lettura di 820.000. Le richieste di sussidio di disoccupazione continuative hanno raggiunto i 10,976 milioni e la media di quattro settimane. Nuove richieste di sussidio di disoccupazione sono state guidate da Florida, Illinois e Virginia.

Sussidi

Nel frattempo, 464.437 persone hanno presentato richieste ai sensi del Pandemic Unemployment Assistance Act, una legge federale che consente temporaneamente ai lavoratori autonomi di richiedere i sussidi. Ciò ha portato il numero di nuove richieste effettive o non rettificate a 1,3 milioni, che è anche un minimo pandemico.
Complessivamente, se si tiene conto dei programmi federali e statali, il numero di persone che ricevono sussidi è diminuito di un milione a 25,5 milioni nella settimana terminata il 19 settembre.

Nota operativa: se vi piace il trading sulle notizie, dovete comunque studiare prima bene l’operatore con cui agire. Ecco una guida ai migliori siti trading forex gratis.

Le legge in discussione al Congresso

Come detto, la lentezza con cui si sta riprendendo il mercato del lavoro evidenzia la necessità di ulteriori stimoli economici. Trump ha detto a Fox Business Network che i negoziati sono ripresi, dopo averli “chiusi” due giorni prima con un Tweet che aveva fatto crollare i mercati finanziari. Questi ultimi sono poi andati in ripresa dopo il dietrofront del presidente, formando un pattern 123 (uncino di Ross).

La divergenza di vedute tra repubblicani e democratici è di circa 600 miliardi di dollari. I primi sono disposti a spingersi fino a un disegno di legge da 1,6 trilioni di dollari, i democratici vogliono alzarlo a 2,2 trilioni di dollari. Nel frattempo anche la Federal Reserve ha dichiarato che il Congresso deve approvare misure di stimolo fiscale per sostenere la ripresa economica degli Stati Uniti.