Preparare e servire il caffè in casa: ecco alcuni utili consigli

Siete dei veri amanti del caffè? Abbiamo deciso di regalarvi allora alcuni piccoli consigli pratici per prepararlo al meglio, per servirlo, per avere la possibilità di godere appieno dei benefici che è in grado di regalare:

  • Caffè cialde e capsule, quali scegliere? Le macchine da caffè in cialde o in capsule sono la scelta ideale per la casa, in quanto risultano molto semplici da utilizzare. Non è possibile commettere errori nella preparazione del caffè, che risulterà sempre dello stesso sapore, sempre quindi impeccabile. Tutto questo è vero, ma è vero anche che è bene optare solo per le più importanti marche di caffè, così da avere la certezza che sia possibile preparare un espresso buono proprio come quello del bar. Prestate poi una grande attenzione al confezionamento, non tanto delle capsule bensì delle cialde. Devono essere infatti protette da un involucro, meglio se in allumino e a più strati, così che sia possibile evitare che il caffè entri in contatto con l’aria. Infine è molto importante ricordare che su ogni macchina da caffè è possibile utilizzare molte diverse tipologie di aromi. Provatene quanti più possibile, così da riuscire a scovare quello perfetto per le vostre esigenze. Un piccolo consiglio extra: cercate di tenerne comunque varie versioni in casa, così offrire una piccola scelta ai vostri ospiti.
  • Servire il caffè, quale tazza è la migliore? Sono oggi disponibili in commercio tazze per il caffè che risultano molto stravaganti e chiassose. Anche se sono senza dubbio belle e moderne, non si tratta a nostro avviso della scelta migliore per servire il caffè. Una tazza tanto sgargiante infatti diventa la protagonista e il caffè invece viene messo in secondo piano. Non dovrebbe essere esattamente il contrario? Meglio avere quindi delle tazze per il caffè molto semplici. La forma deve essere a tronco, conica, così che sia possibile mantenere la cremosità della bevanda. Il materiale migliore per la tazzina del caffè è la ceramica, preferibilmente del tutto bianca, con un manico ergonomico. E per quanto riguarda lo spessore? Le tazzine più moderne che hanno un bordo molto sottile sono da evitare, ma anche quelle di dimensioni eccessive non sono una buona scelta. Meglio insomma sempre affidarsi alla giusta via di mezzo.
  • Il caffè, berlo in solitaria o in compagnia? Noi consigliamo sempre di bere alcune tazze di caffè in solitaria, così che questo momento piacevole si trasformi anche in una vera e propria introspezione, così da poter andare alla ricerca di se stessi dentro a quella tazzina di caffè. Alcuni momenti però è bene che siano dedicati alla condivisione, con il proprio partner magari, con i parenti o gli amici più stretti, perché davanti ad una fumante tazza di caffè caldo è possibile sentirsi più vicini ed intimi e risulta quindi più semplice parlare, comunicare, aprirsi.
  • Accompagnare il caffè con un dolcetto, si o no? Il caffè va a nozze con i dolci quindi dobbiamo ammettere che è sempre una buona idea. Se è il momento della prima colazione o della merenda, potete scegliere una deliziosa brioche calda oppure una bella fetta di torta, mentre per i momenti di pausa durante il corso della giornata meglio optare per un piccolo cioccolatino.