Processo di picking e mercati competitivi

il processo di picking

Una delle principali preoccupazioni per magazzini e  centri di distribuzione di ogni tipo, è quella legata al processo di picking e spedizione degli ordini. I clienti infatti,  tendono a richiedere ordini con quantità sempre più piccole di prodotto, ma con maggiore frequenza. Questo è il nuovo modello di domanda in un mercato sempre più competitivo e in cui nessun cliente vuole portare in negozio enormi quantità di merce.

Inoltre, c’è da considerare il ​​crescente volumi d’affari generato dagli e-Commerce e la necessità di evadere gli ordini il più velocemente possibile, dato che gli utenti desiderano ricevere la merce acquistata in tempi celeri. Tutti questi cambiamenti stanno accelerando il processo di cambiamento della gestione del picking all’interno di magazzini e  centri di distribuzione, con l’intento di adattarsi alla tipologia di domanda dei mercati moderni.

La realtà delle cose dunque, ci dice sempre più frequentemente che il funzionamento di un centro di distribuzione non è solo quello di conservare la merce, ma di riuscire ad evaderla anche entro pochi minuti dall’ordine in base a ciò che i clienti richiedono.

 

Il picking si adatta alla esigenze di mercato

Questo è il motivo per cui sempre più aziende stanno ridisegnando il modo in cui avvengono le operazioni di picking , adattandole a questa nuova realtà di mercato. La sfida attuale consiste nell’adattare un’infrastruttura fisica e i processi di un centro di distribuzione, ad una nuova necessità di maggiore velocità di prelievo e movimentazione della merce. Il percorso da seguire quegli strumenti in grado di aumentare la velocità e l’accuratezza di movimentazione di ogni singolo prodotto in vista della spedizione.

I magazzini automatici che Kardex Remstar propone risolvono in maniera brillante il problema: parliamo di un sistema avanzato tecnologicamente grazie al quale è possibile movimentare la merce in verticale in maniera molto rapida e selettiva, aumentando anche la sicurezza degli operatori e diminuendo la necessità di spazio. Grazie all’utilizzo di un software collegato all’elevatore infatti, è possibile far muovere in verticale fino all’altezza desiderata dei vassoi metallici destinati a contenere la merce, all’interno di cassetti dalle dimensioni personalizzabili, che possono sopportare fino a 5000kg di peso.

 

Più sicurezza per gli operatori

Questo ingegnoso sistema risolve anche l’annoso problema legato agli spazi, nonché quello della sicurezza degli operatori che non saranno più costretti a salire per le scale portando sulle spalle colli pesanti e voluminosi, con la pericolosa eventualità di possano presentare spiacevoli inconvenienti per la merce o per la salute degli operatori stessi.