produzione video

I contenuti video non sono il mostro spaventoso di molti marketer digitali, esperti di comunicazione  anche se molti di loro sono convinti che lo sia. Uno dei vantaggi è quello di occuparsi di produzione video a Milano o in giro per il mondo, ciò che ti serve è solo un PC

Produrlo è molto simile a qualsiasi altro tipo di contenuto, solo con le sue peculiarità.

Questo articolo ti guiderà attraverso il processo di produzione video aziendale passo dopo passo, con suggerimenti per ogni fase, in modo da poter smettere di avere paura e iniziare a sentirti potenziato ed entusiasta.

Definisci i tuoi obiettivi nella produzione video

Cominciamo dall’inizio. Tutto inizia con il tuo obiettivo finale che vuoi raggiungere attraverso i tuoi contenuti video.

Proprio come per qualsiasi altro tipo di contenuto, non puoi raggiungere il tuo obiettivo senza prima decidere di cosa si tratta.

Sia che tu voglia utilizzare i video per aumentare la Brands Awareness o incoraggiare il tuo personale ad adottare un nuovo processo interno, devi decidere gli obiettivi video SMART.

Ciò significa assicurarsi che i tuoi obiettivi siano:

 

  • Specifico
  • Misurabile
  • Attuabile
  • Rilevante
  • Time-bound

Se hai difficoltà nel definire cosa vuoi ottenere con i tuoi contenuti video, prova a pensare a problemi nella tua attività che potrebbero essere risolti con i video.

Infine, considera quali misure di successo dovrai monitorare per capire i progressi della tua strategia. Non ha senso stabilire obiettivi se non riesci a misurarli.

Ricerca il tuo target

Il successo di qualsiasi progetto video si basa sulla comprensione del pubblico di destinazione.

A meno che tu non abbia una solida conoscenza di chi sia il tuo pubblico, di ciò che gli piace e di come lo pensa, avrai difficoltà a creare contenuti video che piacciano e li coinvolgono.

Ecco perché è necessario condurre ricerche approfondite sul pubblico di destinazione. Da lì puoi basare tutte le decisioni creative coinvolte nella produzione video su fatti concreti e ricerche. Se hai già persone come parte della tua strategia di marketing o di comunicazione, ora è il momento di usarle Non concentrarti solo sui dati demografici del tuo pubblico di destinazione come la loro età, sesso e posizione.

Cerca di capire meglio il tuo pubblico: quali sono i loro problemi più comuni? Con cosa si collegano veramente? Condurre interviste, chiedere feedback e ascoltare le domande che il tuo target di riferimento fa online sono tutti buoni modi per saperne di più.

 

Decidi il tuo messaggio principale

Ora che hai svolto una solida ricerca sul tuo pubblico di riferimento, torniamo ai tuoi obiettivi.

Tieni a mente il tuo obiettivo finale: quali azioni il tuo pubblico deve intraprendere per realizzarlo?

Essenzialmente:

 

  • Cosa vuoi che faccia il tuo pubblico dopo aver visto il tuo video?
  • Cosa vuoi che pensino?
  • Come vuoi che si sentano?

 

Questo è probabilmente più semplice di quanto pensi. Ad esempio, se il tuo obiettivo per i tuoi contenuti video è aumentare le iscrizioni a una prova gratuita, vorrai che il tuo pubblico … si iscriva a quella prova gratuita dopo aver visto. Potresti volerli sentire eccitati e pensare che il tuo servizio li aiuterà ad organizzare i loro impegni.

Una volta ottenuta la tua risposta, devi trasformarla in una cosa che il tuo pubblico deve sapere per incoraggiarli a pensare, sentire e agire in quel modo.

Questo diventerà il messaggio principale dei tuoi contenuti video.

Quindi, in seguito all’esempio sopra, il messaggio principale del tuo video potrebbe essere: il nostro servizio ti aiuta a organizzare il tuo programma occupato rapidamente e in viaggio.

A volte avrai bisogno di più messaggi nel tuo video, ma cerca di mantenerli non più di alcuni. Più messaggi contengono i tuoi contenuti video, maggiore è il rischio di confondere il tuo pubblico.

 

Il prossimo passo è creare una solida strategia per la tua produzione video.

Ciò comporta la pianificazione di una serie di cose, tra cui:

 

  • Come creerai i tuoi contenuti video – internamente o esternamente.
  • Come indirizzare il pubblico e distribuire il video in modo che raggiunga.
  • Come riutilizzerai e riutilizzerai il tuo video per un ROI migliorato.
  • Come riuscirai a raggiungere tutto ciò entro il budget e la scadenza.

 

Fondamentalmente, una buona strategia è vitale per il successo del tuo video.

È molta pressione, ma non sentirti sopraffatto. La creazione di una strategia per i video è molto simile alla creazione di una strategia per qualsiasi altro tipo di campagna.

Potresti ancora avere la sensazione che la tua inesperienza nel video significhi che la tua strategia è costruita più sulle congetture che sulla conoscenza. Sfortunatamente, questo è qualcosa che può davvero essere superato solo imparando il più possibile e quindi provandolo da soli.

 

Se hai già deciso di lavorare esternamente per produrre il tuo video, un’agenzia video esperta può essere coinvolta nella fase strategica per aiutarti a mettere in atto questi piani.