L’intento di ricerca degli utenti è forse il fattore più importante da considerare nella pianificazione di una strategia di posizionamento efficace. Alcuni anni fa, il motore di ricerca teneva in considerazione solo il ragionamento degli utenti in base alle parole chiave da essi digitate. Oggi è invece essenziale, prima di iniziare a creare i tuoi contenuti, analizzare e comprendere come Google interpreta l’intenzione di ricerca per un insieme specifico di parole chiave e come i tuoi contenuti dovrebbero rispondere ad esso.

Ciò significa che quando si analizzano i risultati della ricerca, è necessario avere un prospetto più ampio e sviluppare una strategia basata sull’intenzione di ricerca. Una pianificazione di posizionamento efficace deve includere due macro aree fondamentali: quel che devi fare all’interno del sito che intendi posizionare (seo on-page), e una serie di analisi e azioni che devono essere fatte al di fuori di esso (seo off-page), come puoi leggere anche su www.rixaltomedia.com.

 

SEO on-page

La SEO di base sulla pagina consiste nell’utilizzare le parole chiave per le quali vogliamo posizionarci non solo nel testo, ma anche in punti strategici della pagina come il titolo principale, i sottotitoli, l’attributo “alt” delle immagini, la meta-descrizione, etc. L’obiettivo è semplificare l’attività di Google, in modo da aiutarlo nel comprendere meglio il topic di una pagine e dunque di poterla indicizzare e posizionare il più rapidamente possibile. Vale a dire, grazie alla SEO on-page puoi spiegare meglio al motore di ricerca quale sia lo scopo della tua pagina.

 

SEO Off-page

Nel secondo caso ci riferiamo a una serie di fattori che non possono essere controllati direttamente. Quando il funzionamento dei motori di ricerca era più semplice, la SEO Off-page si riferiva sostanzialmente ai link in entrata, noti anche come “Backlink”. Ogni collegamento al tuo sito web conta come un voto a favore, poiché più pagine ricevono un link, più questa acquisisce forza e si posiziona meglio in SERP. Inoltre, questa forza che deriva dai collegamenti alle tue pagine, insieme ad altri fattori meno importanti come l’età del sito, costituisce l’autorità globale che Google concede alla tua pagina web.

Ricorda che i link che vengono da siti con grande autorità pesano più di quelli con scarsa autorità e iniettano più forza nella pagina a cui puntano rispetto ai collegamenti da siti con scarsa autorità.