Trattamento e purificazione acqua: uno sguardo alle tipologie di filtri

Che cos’è il filtro dell’acqua e a cosa serve? Come dice la stessa parola, il filtro dell’acqua è uno strumento che ha l’obiettivo di purificare il flusso idrico da sostanze nocive, inquinanti e corrosive. Ne esistono diverse tipologie, alcune più adatte ad un utilizzo di tipo privato e domestico, altre prettamente indicate per l’utilizzo industriale.

Ogni tipologia utilizza una tecnologia differente:

–          Carbone attivo

–          Osmosi inversa

–          Filtraggio fisico o meccanico

–          Addolcimento

In più va fatta un’altra distinzione legata all’impiego finale dell’acqua, che può essere:

–          Caraffa

–          Rubinetto

–          Doccia

–          Caldaia

–          Intero impianto

Sulla base della provenienza dell’acqua (pozzo, rete idrica…), può essere quindi necessario analizzare e intervenire su alcuni suoi parametri per migliorarne la qualità. Tutto questo per un duplice vantaggio: per la nostra salute in primis, ma anche per un corretto preservamento degli elettrodomestici e del sistema di riscaldamento o della caldaia. Con la filtrazione acqua è così possibile limitare o eliminare il calcare e tutte quelle tipologie di sostanze che possono causare incrostazioni delle tubature.

 

Uno squadro ai vari tipi di filtri per l’acqua

·         Filtri a cartuccia filtrante: Sistema di filtraggio puramente meccanico in cui i filtri a cartuccia filtrante trattengono le particelle in sospensione e sono idonei per ridurre la torbidità dell’acqua.

·         Filtri a polifosfati: Sistema di filtrazione che integra un composto attivo per limitare o eliminare qualsiasi presenza di calcare, agendo chimicamente sui suoi componenti e impedendone la formazione.

·         Filtri magnetici: Come quelli a polifosfati, i filtri magnetici possono limitare o eliminare le incrostazioni o il calcare. I filtri magnetici hanno però il vantaggio di non utilizzare materiali di consumo (né energia per i modelli con magneti permanenti).

·         Filtri a carboni attivi: Questi filtri sono capaci di rimuovere o ridurre la presenza di vari prodotti chimici nell’acqua ed in una certa misura la torbidità e la concentrazione di alcuni metalli pesanti.

·         Filtri a sedimenti: Vengono chiamati anche pre-filtri e il loro obiettivo è quello di proteggere il filtro situato a valle trattenendo i materiali più grossi presenti nell’acqua.

·         Filtri ad osmosi inversa: Questa tipologia di filtro basa il suo funzionamento sulla base di un processo fisico che vuole le particelle più grosse rimosse dall’acqua per mezzo di una “membrana a osmosi permeabile”.