economia brasiliana

Il meeting di politica monetaria della banca centrale del Brasile produce l’ottava stretta da parte dell’Istituto sudamericano. La scorsa notte infatti il Copom ha deciso di aumentare il costo del denaro di altri 150 punti base. Il tasso di interesse Selic vieni così portato al 10,75%.

Il Brasile e il costo del denaro

Complessivamente, da quando la CBC ha iniziato il suo ciclo di strette nel marzo 2021, l’incremento del costo del denaro è stato di 875 punti base. Il comitato di politica monetaria ha effettuato ritocchi a maggio, giugno, agosto, settembre, ottobre, dicembre e poi in questa riunione di febbraio.
Quello che colpisce è che la CBC ha progressivamente accelerato il ritmo dell’inasprimento della politica monetaria. Se le prime strette erano state di 75 punti base ciascuna, si era poi passati a 100 punti pbase. Dal finire dello scorso anno si è addirittura arrivati a 150 pb, come accaduto nelle ultime tre riunioni.

Inflazione

costo del denaro brasileLa decisione del Copom di alzare il costo del denaro è stata unanime, ed è stata giustificata con l’aumento delle proiezioni riguardanti l’inflazione. Secondo i policy makers brasiliani, c’è infatti il rischio che si arrivi ad un disancoraggio rispetto agli obiettivi di lungo termine. Per questo motivo è stato ritenuto necessario un avanzamento significativo della stretta monetaria.

Allo stesso tempo il board della banca centrale brasiliana ha sottolineato che gli effetti di questi adeguamenti del costo del denaro si vedranno solo nei prossimi mesi, per cui è possibile che il percorso verrà in futuro un po’ allentato.

Nuove previsioni del Copom

Nel frattempo istituto Centrale ha fornito anche le nuove previsioni riguardo l’inflazione, riguarda lla quale spera di vedere comparire presto delle candele di inversione. Il tasso è decelerato al 10,06% a dicembre da un massimo di 18 anni del 10,74% che era stato registrato a novembre. L’obiettivo della CBC è 3,75% (più/meno 1,5 punti percentuali).
Sulla base delle aspettative sui tassi di interesse nel sondaggio Focus della banca, il Copom prevede un’inflazione del 5,4% per il 2022 e del 3,2% per il 2023, ipotizzando che il tasso Selic salga al 12% nella prima metà del 2022 prima di chiudere l’anno all’11,75%.

La reazione del mercato

Sul fronte valutario, il Real brasiliano è stato scambiato al di sotto di $ 5,30, il più forte da metà settembre. Una cosa che ha fatto felici molti copy trader opzioni binarie. Il contesto che spinge il Real vede il dollaro più debole e prezzi più alti del minerale di ferro. Il minerale di ferro, una delle principali esportazioni brasiliane, è salito a oltre $ 140 per tonnellata, il valore più alto dall’inizio di settembre 2021.

© 2016-2022 Girandopagina Sito Web Article Marketing Nif ES Y6392888Y - credits by IWCom Web Agency Milano