Come fotografare un matrimonio

Come fotografare un matrimonio

Le cerimonie sono le occasioni in cui un fotografo può mostrare tutta la sua abilità nelle varie sessioni di scatti. Tra queste, spiccano senza ombra di dubbio i matrimoni. Fotografare un evento così importante per la vita di una coppia è compito arduo e ricco di responsabilità. Quelli saranno i momenti che rimarranno impressi nella pellicola per il resto della vita dei coniugi, e per questo è bene affidarsi ad un team di professionisti che possa aggiungere il proprio valore a questo giorno così speciale.

Ecco ad ogni modo quindi alcuni consigli su come fotografare al meglio un matrimonio offerti da Blackandlight Studio, che effettua servizi fotografici e video matrimonio Roma.

Essere sempre in orario: un vero professionista si riconosce soprattutto dalla puntualità. Qualche giorno prima del grande evento bisogna organizzare gli spostamenti del team, prevedere i momenti salienti da immortalare. È importante poi mettere a punto un plan accurato di ogni cosa da fare, senza rischiare di essere in ritardo col diario di bordo o di non avere tutto il necessario con sé. Soprattutto, bisogna essere pronti ad ogni intoppo e, se dovesse presentarsi un imprevisto, questo va risolto con calma e determinazione.

Fotografare i dettagli prima della cerimonia: da alcuni anni è tradizione fotografare i momenti della preparazione degli sposi, nelle rispettive case. È  qui che si concentra tutta la pressione della giornata. I protagonisti sono soltanto gli sposi, quindi è bene concentrarsi solo su di loro. Usate una macchina che possa dare rilievo ai dettagli, con un’apertura focale molto alta. Potrete così catturare  i particolari dei volti degli sposi, dei vestiti, delle mani, delle fedi nuziali, del bouquet.

Luce scarsa in chiesa: le chiese sono un ambiente poco illuminato per loro natura. Scegliete quindi dei grandangolari o dei teleobiettivi, con una apertura diaframma massima. Portate una macchina che possa scattare in formato RAW, che permette di recuperare successivamente eventuali danni alle foto, come il rumore. Non dimenticate una macchina di scorta, batterie e memory card.

Siate capaci di cogliere l’attimo: molte delle foto degli sposi vengono scattate in momenti in cui questi non sono in posa. Tra la preparazione, la cerimonia nuziale, l’uscita dalla chiesa e il ricevimento, pochi saranno i momenti in cui sarà possibile direzionare su di voi l’attenzione dei protagonisti. Siate quindi sempre pronti a catturare gli istanti più belli e rappresentativi della giornata.

Infine, non siate troppo esigenti: meglio uno scatto in meno, ma che sia pieno di gioia, che non uno in più, ma con soggetti stressati.

© 2016-2022 Girandopagina Sito Web Article Marketing Nif ES Y6392888Y - credits by IWCom Web Agency Milano