Sempre più famiglie quando perdono una persona cara, optano per la cremazione del corpo invece della sepoltura. In alcune situazioni, mentre era ancora in vita, la persona defunta aveva espresso il desiderio di essere cremata.

Pertanto, per assicurarsi che le volontà del defunto vengano attuate e  non ci siano circostanze o difficoltà impreviste, dato che questo tipo di situazione è imprevedibile, è estremamente necessario prevedere un piano funerario con cremazione.

Da molti anni l’agenzia di POMPE FUNEBRI ROMA Bonanni definisce dei piano funerari con cremazione volta a offrire tutta l’assistenza necessaria alla famiglia quando si verifica la morte di un familiare, poiché l’agenzia funebre ha il compito di organizzare l’intero processo per la cremazione, che coinvolge anche la cerimonia che precede il procedura di per sé.

Anche per questo è importante scegliere un’impresa di pompe funebri che garantisca un servizio efficiente e accogliente, dettaglio fondamentale in un momento di lutto. Dopo tutto, una posizione diversa da questa può aggravare la sofferenza e generare disturbi di ordine diverso ai membri della famiglia.

In generale, il piano funerario con cremazione Roma deve garantire uno spazio adeguato per il funerale, con tutta la struttura necessaria per accogliere in modo confortevole amici e parenti, comodità rappresentata da bagni ben forniti, una fontanella perfettamente funzionante e, per esempio, stanza riservata alla cremazione. 

Siccome è normale avere dubbi sul processo di cremazione, riteniamo utile fornire un piccolo chiarimento alle domande che possono sorgere.

 

Cos’è la cremazione?

La cremazione è un processo che accelera la decomposizione del corpo riducendolo in cenere. Nonostante l’aspetto leggero, pratico e moderno di questa cerimonia, è un processo funerario e rituale di antica tradizione.

 

È necessario lasciare un documento scritto?

No. Affinché la cremazione possa avvenire e il desiderio del defunto o della famiglia sia rispettato, è sufficiente che un familiare diretto responsabile della cerimonia funebre esprima questa intenzione.

 

Qual è il destino delle ceneri?

Dopo il processo di cremazione, le ceneri hanno una destinazione libera.

Vale a dire, la famiglia decide quale destino intende dare alle ceneri. Sono conservati in urne di diversi aspetti e materiali (scelti dalla famiglia), e possono essere depositati in appositi spazi nei forni crematori o possono essere consegnati alla famiglia per il successivo deposito in un ossario, tomba, tomba, o per il deposito in altri luoghi come giardino, montagna, fiume, mare, ecc.

 

La bara è bruciata con il corpo?

Sì. Tuttavia, le ceneri della bara, i vestiti e gli accessori sono troppo sottili, a causa delle alte temperature del forno crematorio, e non c’è malinteso con le ceneri derivanti dal corpo.

 

C’è qualche tipo di odore o fumo nero durante la cremazione?

No, comunque. Le attrezzature e la tecnologia utilizzate nei crematori non consentono alcun inconveniente durante il processo.

È inoltre obbligatorio che l’apparecchiatura sia conforme a diversi requisiti, inclusa la conformità a rigorosi standard ambientali.

 

È possibile cremare solo le ossa risultanti da un’esumazione?

Sì, è possibile, consigliato e anche verificato sempre più frequentemente.

 

La cremazione sostituisce la scia?

No. In una cremazione l’intera cerimonia viene mantenuta secondo i desideri della famiglia, nel rispetto delle tradizioni e dei rituali funebri.

 

La cremazione è più costosa di un normale funerale?

No. Nonostante l’uso di attrezzature e infrastrutture diverse, una cerimonia funebre con cremazione può costare lo stesso di una sepoltura funebre.

 

Avvertenza: contatta un’impresa di pompe funebri di cui ti fidi!

Accetta consigli solo da persone vicine a te.

© 2016-2022 Girandopagina Sito Web Article Marketing Nif ES Y6392888Y - credits by IWCom Web Agency Milano