L’amministratore di condominio è una figura essenziale per la buona gestione di qualunque edificio a uso abitativo e delle sue parti comuni. Il compito principale di un amministratore è tradurre le decisioni dei condòmini in azioni concrete, tutelando, al contempo, tutto il condominio.

I poteri e i doveri dell’amministratore di condominio

In primo luogo, l’amministratore è tenuto a far rispettare il regolamento condominiale, così come a disporre tempi e modalità per l’uso delle parti comuni dell’edificio e la fruizione dei relativi servizi a disposizione degli inquilini.

Dopodiché, l’amministratore è responsabile dell’esecuzione delle delibere dell’assemblea condominiale, convocata dallo stesso almeno una volta l’anno per l’approvazione della relazione di gestione e del bilancio del condominio.

Non è finita qui, perché all’amministratore spetta anche l’esecuzione degli adempimenti fiscali, la riscossione dei contributi e l’erogazione delle spese necessarie per la manutenzione ordinaria delle parti comuni dell’edificio e per la fruizione dei servizi comuni.

Per l’appunto, l’amministratore deve trasferire ogni somma di denaro versata dai condòmini, o da chi per essi, su un apposito conto corrente bancario o postale – ovviamente, questo conto deve essere intestato a nome del condominio e non a quello dell’amministratore. Inoltre, quale forma di tutela, ogni condòmine può chiedere di poter accedere alla rendicontazione periodica ed estrarne una copia, a sue spese.

Documenti e registri dell’amministratore condominiale

Per legge, l’amministratore di condominio deve curare la redazione e l’aggiornamento di una serie di registri contenenti informazioni importanti della vita del condominio. Per esempio, il registro condominiale, dove sono indicate le generalità di ogni proprietario, inclusi codice fiscale e residenza o domicilio. Inoltre, il registro condominiale riporta i dati catastali di ogni immobile e i dati riferiti allo stato di sicurezza delle parti comuni del condominio.

Oltre a questi, esistono altri documenti. Per esempio, il registro dei verbali delle assemblee, il registro delle nomine e delle revoche dell’amministratore e il registro per la contabilità. Allo stesso tempo, l’amministratore è obbligato a tener traccia del rapporto con i condòmini e dello stato tecnico-amministrativo del condominio.

Come vedi, questo mestiere comporta molti oneri. Per questo motivo, è bene affidarsi a una persona di sicura fiducia e abilitata all’esercizio della professione.

Se cerchi un amministratore per il tuo condominio a Bologna, puoi contare sui professionisti di RAM Group. RAM Group è una realtà specializzata in servizi completi per immobili privati e pubblici: dall’amministrazione condominiale alla gestione di patrimoni immobiliari, passando per la manutenzione ordinaria, la pulizia e la sanificazione di ogni tipo di edificio.

© 2016-2021 Girandopagina Sito Web Article Marketing Nif ES Y6392888Y - credits by IWCom Web Agency Milano