Importare prodotti dall’estero: regole generali

In generale per importazione si intende l’introduzione, in un determinato paese, di beni provenienti da un altro paese. Tutte le operazioni di importazione comportano una serie di rischi e procedure che è importante conoscere, e questo articolo è una piccola introduzione sull’argomento.

Una delle cose che più spaventa le aziende quando si tratta di iniziare ad importare è l’affidabilità del fornitore, e per questo spesso iniziano un processo di comunicazione (che solitamente avviene via e-mail) che può portare alla chiusura dell’ordine. Sicuramente avere la possibilità di recarsi sul luogo ed aver visto di persona il fornitore consente di farsi un’idea sul tipo di azienda alla quale ci stiamo rivolgendo.

Una volta che abbiamo più o meno chiaro da chi potremmo comprare, inizia il processo di negoziazione. Questo dipenderà dal tipo di prodotto, dal paese del fornitore, etc. Questa fase può essere rapida o lunga, facile o difficile. Non c’è infatti una regola che valga per ogni tipo di prodotto, ma di solito è logico chiedere un campione, che viene spedito tramite corriere.

 

Documenti necessari per importare prodotti dall’estero

Per importare dei prodotti, come regola generale sono necessari i seguenti documenti:

  • Fattura commerciale: è la fattura emessa dal fornitore, che mostra chiaramente il nome e l’indirizzo della società, il vostro, la descrizione della merce, il prezzo e le condizioni di vendita.
  • Packing List: in questo documento, il fornitore deve elencare chiaramente e accuratamente il contenuto della spedizione, identificando i pacchi, l’unità e il peso totale, le misure di ciascun pacco, quando possibile, i riferimenti, etc.
  • Polizza di carico: è il documento emesso dallo spedizioniere e consegnato al vostro fornitore. In generale, il fornitore lo invierà quando sarà stato inviato il pagamento (ma anche prima se avete già stipulato degli accordi) ed è con questo documento che lo spedizioniere può consegnare la merce.
  • Certificato di origine: è il documento che accompagna la merce e che attesta il paese nel quale questa è stata prodotta ed è finalizzato all’applicazione dei dazi doganali.

Per approfondire l’argomento è possibile visitare il sito dazi.it