Mercato valutario, la propensione al rischio spinge AUD e NZD
Il ritorno dell’appetito al rischio sta spingendo verso l’alto le valute di Australia e Nuova Zelanda. Sia AUD che NZD stanno infatti guadagnando terreno sul mercato valutario contro le principali controparti nella sessione di martedì. Cosa influenza il mercato valutario Ma cosa ha spinto al rialzo la propensione al rischio? Anzitutto la notizia che il regolatore dei titoli della Cina (China Securities Regulatory Commission) ha annunciato un miglioramento della liquidità del mercato, incoraggiando i …
Investimenti, il rame diventa una occasione per molti trader
Non esistono solo titoli, obbligazioni e valute. Il mondo degli investimenti riserva ottime opportunità anche nel comparto delle materie prime. Una di queste occasioni è probabilmente rappresentata dal rame. Da molti esso viene considerato il cugino povero dell’oro. Quest’utlimo è la materia prima per eccellenza, il bene rifugio da tenere in portafoglio quando l’inflazione galoppa e si mangia il valore del reddito. Tuttavia negli ultimi ani anche l’oro ha smesso di attirare gli investimenti, …
Dollaro in affanno sui mercati, l’euro spinge verso 1,23
La marcia dell’euro non accenna a fermarsi. La corsa della valuta comunitaria contro il dollaro è ripartita a inizio settimana più impetuosa che mai. Dopo avere varcato la soglia di 1,21 nell’ultimo giorno di contrattazioni della settimana scorsa, portandosi peraltro sui massimi a tre anni, lil rally sta andando avanti. La notizia arrivata dalla Germania sul patto di Governo Cdu e Spd ha dato la prima spinta. La seconda è invece arrivata dalle indiscrezioni …
Sterlina debole, continua a pesare la faccenda Brexit
Sta per cominciare il quinto round dei negoziati per la Brexit, e la situazione vede Theresa May sempre più sotto pressione. L’ultima uscita pubblica della premier s’è trasformata in un involontario show semi-comico (tra colpi di tosse, fogli sbagliati etc etc). Sono già una trentina i parlamentari che hanno chiesto le dimissioni della Premier, che anche nel suo stesso partito comincia a vedere degli scettici. Al momento la situazione tra UE e Regno Unito …
Euro troppo forte, questo è il grosso problema della BCE
Troppo euro per la BCE. Il paradosso dei mercati finanziari al momento è proprio questo. I tentativi da parte dell’istituto centrale europeo di alzare il livello dell’inflazione, che rimane molto lontano dal target del 2%, rischiano di diventare durissimi. A complicare le cose c’è proprio la forza enorme che sta caratterizzando l’euro. Basta aprire uno dei miglior broker trading online per rendersi conto di quanto sia stata impetuosa la cavalcata della divisa comunitaria. BCE …
Inflazione troppo basse, e ora la BCE deve temere l’euro
Gira e rigira, il problema nel quale si imbatte Mario Draghi è sempre lo stesso: l’inflazione. Ormai da anni il suo livello è troppo basso e non c’è verso di spingerlo su. Ma il guaio grosso è che nel frattempo l’euro continua ad apprezzarsi sul mercato valutario (si osservi l’andamento dell’indicatore momentum trading Forex). Quindi se la situazione per la BCE era già complessa prima, adesso la combinazione di questi problemi rende tutto molto …
Trading, il Bitcoin rallenta dopo un altro rally clamoroso
Ancora una volta l’andamento del Bitcoin, la criptovaluta più famosa al mondo, ha mostrato il suo volto isterico. Paradossalmente quello che avrebbe dovuto frenarla, nelle ultime due settimane ha finito per dargli la spinta. Ci riferiamo alla scissione interna – chiamata “hard fork” – che ha dato luogo ad una nuovo asset chiamato Bitcoin Cash (BCC), che viene scambiato sulla base di una nuova blockchain separata da quella di Bitcoin. molti pensavano che la …
Banca del Giappone, altri buoni dati macro. Ma l’inflazione è scarsa
La settimana di Ferragosto si è aperta per i mercati finanziari con i dati in arrivo dal Giappone, dove la crescita è stata molto più alta di quella prevista. Il PIL trimestrale infatti ha segnato una variazione positiva dell’1%, quindi quasi il doppio delle aspettative degli analisti che erano ferme allo 0,6% (inoltre è il sesto trimestre consecutivo di crescita positiva del PIL). Il dato annuale arriva invece al 4%, anche in questo caso …
Euro sempre più forte sullo Yen. Si punta a quota 135
La settimana che ci conduce verso Ferragosto sarà povera di appuntamenti importati sui mercati finanziari, con il clou che si concentrerà venerdì prossimo quando saranno diffusi i dati sull’inflazione nei principali paesi europei. Questa settimana invece è stata molto interessante per la coppia euro-yen, che sta provando a spingersi oltre quota 130. Dati macro per euro e yen I dati macro più rilevanti hanno riguardato l’Europa, con l’inflazione stabile e l’occupazione che migliora ma …
Dollaro debole, i trader guardano ai dati sul PIL
Non accenna a frenare il rally che sta mettendo in scena il cross euro-dollaro nel mercato valutario. Dopo un periodo di lateralità che è durato circa un anno intero, adesso che la coppia è uscita con forza dal canale tra 1,05-1,15 si preannuncia un lungo periodo di crescita. La rivalutazione della moneta unica europea contro il biglietto verde potrebbe infatti non essere ancora al culmine. Non a caso le opzioni binarie segnali gratis affidabili …